La valorizzazione del territorio regionale dal punto di vista del turismo sostenibile ed esperienziale è un modo per contribuire allo sviluppo sociale ed economico.

Il turismo lento, di prossimità, rurale ed esperienziale si può declinare in tanti differenti filoni tematici: enogastronomia, natura, cammini, cicloturismo, escursionismo, cultura, arte etc. 

E può condurre alla scoperta di luoghi alternativi alle classiche mete turistiche diventando una risorsa per i territori e le comunità locali.

© Slow Food Italia

I commenti sono chiusi.